Divano vista Mare

20 Mag

Amo questo mio essere pietra,

su cui scorre la tua acqua,

su cui posi la tua vita, 

su cui pesi le tue dita. 

Amo questo mio essere,

camera abbandonata al disordine,

anima abbandonata al frastuono, 

una docile mano che cerca,

nel buio della sera, 

i tuoi morsi. 

Amo questo mio essere,

allo stesso tempo, 

nello stesso momento,

per lo stesso motivo,

il più dolce dei tuoi sospiri, 

la più dura delle spinte, 

mani che tengono ferme schiene, 

parole che piegano destini. 

Amo questo mio essere,

l’unica persona che nel traffico dell’alba,

può pensare a tutto quello che una notte di pioggia,

abbia da regalare a un’anima con le scarpe rosse.

Amo questo tuo essere,

appoggiata al muro di un locale che non trovavo,

una dolcissima occhiata ai miei disordini,

ai miei capelli,

alle mie mani.

Che annuso, ordinatamente,

per ritrovare il tuo odore,

per ritrovare il mio destino. 

Amo questo mio essere. 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: